Mafia ennese, confiscati beni per 8 milioni di euro

1' di lettura 08/05/2023 - La Guardia di Finanza di Caltanissetta, in esecuzione di un provvedimento emesso dalla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Enna, su richiesta della Procura Distrettuale di Caltanissetta, ha sottoposto a confisca un patrimonio stimabile nel valore di oltre 8 milioni euro accumulato da Felice Cannata, esponente della famiglia mafiosa di Pietraperzia già condannato in via definitiva per associazione per delinquere di tipo mafioso

Secondo le indagini della Procura Distrettuale di Caltanissetta l'uomo nel tempo si è occupato di reimpiegare capitali di illecita provenienza in attività produttive del nord Italia, in particolare nei settori della compravendita di autovetture di grossa cilindrata. Già nel 2018 il Tribunale di Enna aveva disposto il sequestro dei beni che oggi, con la confisca, entrano nel patrimonio dello Stato. Si tratta di una azienda agricola dell'ennese, 77 terreni tra le province di Enna e Caltanissetta, 11 fabbricati a Caltanissetta, Pietraperzia, Pozzuolo Martesana (MI) e Inzago (MI), svariati rapporti finanziari.






Questo è un articolo pubblicato il 08-05-2023 alle 12:08 sul giornale del 09 maggio 2023 - 24 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/d7yM





qrcode